MIGLIORAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI UN EDIFICIO POLIFUNZIONALE
Un esempio nell’hinterland di Milano.
L’esempio riguarda i lavori di ampliamento e ristrutturazione di un centro polifunzionale, posto nell’hinterland di Milano.
L’intervento ha previsto l’introduzione di nuove funzioni - un bar e delle sale prova per musica – oltre all’adeguamento normativo delle funzioni già insediate - un centro di prima infanzia per 20 bambini, uffici e sala conferenze da 315 posti. Il fabbricato prima dell’intervento presentava diverse carenze: pochissima coibentazione, presenza di ponti termici diffusi, serramenti privi di caratteristiche termiche, surriscaldamento estivo, cattive caratteristiche di correzione acustica degli ambienti interni, degrado diffuso delle superfici murarie esterne.
Il progetto ha previsto pertanto anche una riqualificazione energetica, in attuazione della Direttiva 2002/91/CE - calcolo con protocollo CasaClima e certificazione ottenuta dall’Agenzia CasaClima in classe “C”: fabbisogno di energia per riscaldamento, portato da 210 a 63 Kw h/mq a, determinando una riduzione del fabbisogno energetico per riscaldamento del 70 %.
Sui prospetti è stata utilizzata una tecnologia a secco composta da telai in alluminio e pannelli Trespa Meteon, con un cappotto termico di pannelli in fibre di poliestere termolegate riciclate e riciclabili; sono stati inoltre previsti serramenti in acciaio dalle elevate prestazioni (Uw=1,8 W/mq k, isolamento acustico 40 dB) con vetrocamera di sicurezza, trattamento basso emissivo, gas argon ed elevato fattore di protezione solare, quando esposti direttamente ai raggi solari, frangisole esterni.
I pannelli utilizzati per il rivestimento esterno presentano ottime proprietà di resistenza ai raggi ultravioletti, agli agenti atmosferici ed agli inquinanti, e sono facilmente lavabili dai graffiti, problematica presente nell’area di intervento.
Oltre ai vantaggi energetici il lavoro è stata anche l’occasione di effettuare una operazione di restyling del fabbricato, ormai in stato di degrado.
Il cappotto isolante è stato previsto all’esterno sulle pareti di tamponamento mentre, per vincoli dati dal fabbricato esistente, è stato posto all’interno della struttura di copertura e del pavimento attestato sul vespaio.
La coibentazione in fibre di poliestere, posata a secco sull’intradosso della copertura mediante un telaio in alluminio, poiché dotata anche di ottime proprietà di assorbimento acustico, ha consentito di migliorare sensibilmente la correzione acustica degli ambienti.
Un adeguato studio dei dettagli costruttivi ha permesso, pur nella complessità data dalla struttura reticolare, di evitare discontinuità del cappotto termico anche in corrispondenza dei fissaggi alla struttura degli infissi, ciò ha consentito di eliminare tutti i ponti termici, responsabili di significative dispersioni energetiche e causa di formazione di possibili muffe con conseguente pregiudizio della salubrità dell’edificio e del suo stato di conservazione.
Dal punto di vista impiantistico è stato previsto un impianto di riscaldamento e raffrescamento ad aria con teleriscaldamento.
I lavori sono stati conclusi nell’anno 2007.
TIPOLOGIA DI INTERVENTO: Riqualificazione Energetica e Ampliamento

DESTINAZIONE: Polifunzionale

LOCALIZZAZIONE: Lombardia

SUPERFICIE INTERVENTO: Riqualificazione 1.000 mq - Ampliamento 150 mq

CLASSIFICAZIONE ENERGETICA: Classe C - Protocollo CasaClima

PROGETTAZIONE-STATO: 2006 - Lavori conclusi nel 2007
SEDE DI MERATE - Tel./Fax: 039 990 12 67 - Mobile: 339 4391451
info@sonnergie.it
SEDE DI CANTU’ - Tel./Fax: 031 05 60 288 - Mobile: 347 5447225